Come amano i narcisisti

Il tema centrale del narcisista è il valore di sé che rappresenta un elemento di fragilità emotiva e relazionale e che orienta prevalentemente la sua vita.

 

Gli altri sono visti o come persone di alto valore e di ammirazione diventando ulteriori “status symbol" che confermano il suo valore personale, o persone “degne” di critica se in qualche modo minacciano il suo valore personale.

 

Nelle relazioni interpersonali e in quelle amorose tende a mostrare la sua superiorità, esagerando e millantando risultati ottenuti, dal successo lavorativo e economico, al successo con le persone.

 

Si pone prevalentemente su un sistema agonistico, ma può mettere in atto strategie seduttive o di accudimento per sedurre al fine di mostrarsi al “top” e ottenere ciò che vuole.

Per tale motivo, nelle prime fasi di corteggiamento si mostra particolarmente simpatico, brillante, seduttivo e disponibile ed è quindi facile rimanerne affascinati.

 

Perché il narcisista è particolarmente allettante e quindi particolarmente attraente nelle fasi iniziali del corteggiamento?

Due in genere sono in motivi:

1.     vede il parnter come particolarmente attraente, di successo e quindi apprezzato e corteggiato da altri e questi diventa un oggetto interessante da ottenere in quanto conferma il suo valore (“se conquisto una bella donna vuole dire che io valgo”)

2.  oppure percepisce il partner come fragile quindi facilmente manipolabile per i suoi scopi.

Una volta che si è instaurata la relazione, in genere il narcisista emette nei confronti del partner continue richieste di attenzioni e di approvazione.

Se il partner disattende tali richieste viene percepito come colpevole e trascurante e quindi rimproverato anche con forti esplosioni di rabbia.

 

Ciò avviene in quanto la modalità di amare del narcisista è una modalità auto centrata dove le pretese sono spesso all’ ordine del giorno, dove esistono solo i suoi bisogni e i suoi diritti e l’altro non viene visto come persona a sé stante.

di Sara Santarelli

Bibliografia:

Parlare d’ amore, Psicologia psicoterapia cognitiva delle relazioni intime, di Francesco Aquilar, FrancoAngeli, 2015

I disturbi di personalità, Dimaggio G.,Semerari A., Laterza 2003

Scrivi commento

Commenti: 0